CONTIS

par FURLAN

IL BÛS DAL DIÀUL
Era un bûs ta la Colvera;
lu clamavin Bûs dal diàul.
Era un bus cun tuna ciavra
ch’a vigneva fôr ogni tant
e ti deva un misurìn di bês.

Agostino Di Bernardo

tratto da: Racconti Popolari Friulani – zona di Arzene
Autori: Adriana e Dani Pagnucco
edito dalla Società Filologica Friulana

Pubblicato da

Un commento su “CONTIS”

  1. ecco la traduzione:

    In Colvera vi era una cavità chiamata Bûs dal diàul.
    Vi abitava una capra che talvolta usciva e
    regalava una misura di danaro.

I commenti sono chiusi.