NOI NON ABBIAMO PAURA

DELLE MULTE !

24.09.09
Giudice di Pace di Cividale. Causa vinta. Nel verbale della multa gli accertatori non descrivevano il fatto e la dinamica.

Questo è solo un esempio dell’utilità del portale friuliricorsi.it. Chi ha ricevuto una multa per violazione del codice stradale non è detto che debba sempre pagarla. Inviando il verbale al sito alcuni esperti valutano gratuitamente se è il caso di fare ricorso. Nel sito sono pubblicate molte sentenze a favore degli utenti e ci sono molte sezioni che possono ritornare utili.
Per cui se prendete una multa non perdetevi d’animo, non è ancora detta l’ultima parola
Naturalmente la regola d’oro è sempre quella di non avere fretta qd ci si mette in auto e rispettare il codice della strada.

Look at... the site !

PAGAIANDO

E PATTINANDO

Una bellissima giornata quella di ieri trascorsa nella Val Cavanata a Fossalon insieme al gruppo CKF di Aquileia. In mattinata con i kayak siamo scivolati sulle dolci e chiare acque del canale Averto percorrendo il canale principale e poi inoltrandoci negli stretti canali laterali in mezzo ai canneti e arrivando fino al Centro visite “Casa Spin“, dove si trovano le paratie che separano il Canale dal mare. Da qui abbiamo fatto ritorno.
Per chi, come me, era alla sua prima esperienza in kayak è stato molto emozionante e rilassante pagaiare in acqua e tra il verde. Rientrati al centro visite di Cavanata abbiamo potuto goderci il pranzo tutti insieme all’aperto in ottima compagnia. Così tra chi ci raccontava di suo nonno che si era trasferito a Fossalon al tempo della bonifica subito dopo la guerra e chi ci raccontava di altre uscite abbiamo potuto assaporare tutti i gustosi piatti che erano stati preparati dalle donne. Nel pomeriggio mentre qualcuno ha inforcato le mtb che sono in dotazione al Centro Visite e qualcuno si metteva i rollers ( indovinate chi era l’unico con i rollers ? ) siamo andati con la guida naturalistica a vedere “Casa Spin”. Qui abbiamo scoperto che la puzzola che sembra imbalsamata è invece un pupazzetto costrutito con una struttura in ferro e, udite udite, del pelo sintetico prodotto da una ditta di NY che è specializzata, appunto, nella produzione di pelo sintetico di ogni tipo di animale.
All’esterno della Casa c’è una fontanella da cui si può bere dell’acqua curativa tipo quella di Arta Terme, insomma, con il sapore di uova marce.
Il ritorno al Centro con i pattini è stato stupendo perchè il sole stava tramontando e rendeva molto suggestivo percorrere il tratto di strada che costeggia il Canale.
Naturalmente, voglio ringraziare tutto il gruppo dei kayakers per la riuscitissima uscita e per i consigli che mi hanno dato per aiutarmi ad andare con il kayak.

Mandi a ducj !

Cliccando sull’immagine si possono vedere le foto:

Canale Averto @ Fossalon

GLESIE FURLANE

FUARTE @ F R I U L IDOC

Obietîf di Glesie furlane ( glesiefurlane.org ) al è chel di cognossi, studiâ, promovi, valorizâ cun ricercjis, publicazions, incuintris dut ce che al rivuarde la dimension religjose te culture furlane cirint tant traviers lis fonts storichis che la realtât contemporanie. …par la cuâl la associazion e à cjapât cun plasê la pussibilitât di partecipâ a la prossime edizion di Friuli Doc dai 17 ai 20 di Setembar 2009….
… L’apontament al è duncje di joibe ai 17 fin domenie ai 20 di Setembar sot dal tendon di place Venerio, daûr de glesie di Sant Francesc, dulà che i visitadôrs a podaran cjatâ ancje i libris di pre Antoni Beline (1941-2007), ma no dome, domandant informazions e podint cognossi miôr cheste associazion che e cjale al avignî dal Friûl di vuê cence dismenteâ il patrimoni inestimabil che al ven da la tradizion dal Patriarcjât di Aquilee.

o zontarês che si podaran incuintrà ancje chei de redazion de Patrie dal Friûl par la cuâl al è un ocasion di no pierdi 😉

Sperin di cjatâsi ducj là, sot dal tendon di place Venerio!
Fuarce Friûl !

«O ai cirût di volêi ben ae mê tiere furlane, part dal mont , e servintle jê o ai intindût di servî il mont intîr»
Pre Antoni Beline (1941-2007), testament spirituâl, 1992

lapatriedalfriul.org

Mensîl di informazion, politiche, culture, in lenghe furlane:
ogni mes al è dedicât a un gnûf argoment

UN CAVALLUCCIO MARINO

… NEL MARE DELLE VIGNE DEL COLLIO

L’arpa sembra ondeggiare nel mare come un cavalluccio marino qd le sue corde sono toccate dalle dita di Emanuela Battigelli.
Emanuela è una giovane arpista friulana di Gemona che si è diplomata al Conservatorio Tomadini di Udine e si è perfezionata a Tel Aviv. Ha appena pubblicato un Cd, “A Fairy’s Love Song“, che ha presentato con un concerto al Castello Formentini di San Floriano del Collio. Nell’album sono raccolte alcune interpretazioni di brani tradizionali irlandesi, melodie del Medio Evo e del Rinascimento italiano e francese.
I brani presentati nel Cd sono molto belli ma è soprattutto l’interpretazione di Emanuela che li rende speciali riuscendo a comunicare in chi li ascolta dolcezza, amore, nostalgia e gioia.

Ecco il video dove potete ascoltare due brani tradizionali irlandesi

😎

UN MONDO

TUTTO COLORATO !

S U N S
il festival della canzone in lingua minoritaria sarà al via sabato 12 settembre 2009 alle 21.00 al palamostre di Udine.
L’evento è organizzato da radio Onde Furlane e dal Comune di Udine.
Otto i finalisti presenti:
Dr deer & crc posse (Hip Hop dalla Sardegna)
Encresciadum (Jazz dalla Val di Fassa)
Harri Stojka (Gipsy Swing da Vienna)
Chichimeca (Folk-Rock acustico in catalano)
Peppa Marriti Band (  Rock cantato in arbëreshë)
R.Esistence in Dub ( Dub furlan/sardo assieme al cagliaritano dr Boost )
Ursina Giger ( cantautrice soul dal cantone grigione )
Lino Straulino  ( cantautore friulano ).

I due migliori gruppi della serata parteciperanno alla finalissima del LIET international che si terrà a Ljouwert, capitale della Frisia (Paesi Bassi) il prossimo ottobre.
Parteciperanno, come ospiti, gli F L K, la formazione friulana + importante della Gnove Musiche Furlane, riunita per l’occasione nella formazione originale di Colors (il loro CD più conosciuto).

La manifestazione potrà essere seguita, oltre che dal vivo, anche in streaming su internet collegandosi al sito di ondefurlane.eu In questo modo i due vincitori di Suns verranno votati dalla giuria, dal pubblico in sala ed online e da chi manderà un sms al numero xxxx con il nome del gruppo preferito.
L’ingresso è libero.

Mandi a ducj !

😎

SCHIARAZULA

MARAZULA

Scjaraçule Maraçule
la lusigne la cracule
la piçule si niçule
di polvar a sì tacule

O scjaraçule maraçule
cu la rucule e la cocule
la fantate e je une trapule
il fantat un trapolon

Una bella serata di musica e danza quella di ieri sera ( 09.09.09 ) al Castello di Udine nel salone del Parlamento dove si sono esibiti l’Ensemble Musica Historica di Budapest, l’Ensemble Dramsam del Friuli e il Gruppo di danza antica della accademia J. Rudel.
E’ stato presentato un itinerario tra musica e danza nell’Europa del ‘500 attraverso le musiche del musico e abate Giorgio Mainerio e del compositore Martino da Como.
Nel video si può vedere e ascoltare “Schiarazula Marazula” di G. Mainerio un brano popolare friulano tra + belli.

Ecco il video di Schiarazula Marazula

😎

LUNGO LA CICLABILE

A 13 DEL NATISONE

L’itinerario ciclabile provinciale del Natisone A 13 è quello che dovrebbe collegare le Valli del Natisone a Udine. Per ora esiste solo il tratto Cividale – Moimacco. Infatti qd si arriva al ponte sul torrente Grivò la strada diventa una carrareccia di sassi per  diventare nuovamente asfaltata solo in prossimità di Udine.
A parte questo, però, c’è anche il problema della manutenzione della ciclabile esistente. Come si vede dalla foto la vegetazione ha occupato quasi mezza carreggiata e l’asfalto si sta già disintegrando e i sassolini fanno un leggero sfregolio sotto le ruote della bici e in diversi tratti è stato spaccato dalle radici di alcuni alberi.
Il problema è dovuto al fatto che la legge prevede che ad incaricarsi della costruzione della pista ciclabile sia la Provincia, ma non indica a chi spetti la sua manutenzione, così tutto è rimesso ad accordi che la Provincia dovrebbe stipulare con i Comuni affinchè questi s’incarichino della manutenzione.  Ma i Comuni cercano di evitare di accollarsi questa incombenza e così le ciclabili sono destinate a rovinarsi sempre di + diventando impercorribili se non con la mtb.
Speriamo che il Comune di Cividale, come capogruppo dell’Aster (che comprende i Comuni di Buttrio, Cividale del Friuli, Corno di Rosazzo, Manzano, Moimacco, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco, Remanzacco e San Giovanni al Natisone ) prenda in mano la situazione e intervenga per migliorare le condizizoni della ciclabile.

Cliccando sull’immagine sottostante è possibile vedere tutte le foto (sono quelle in fondo all’album).

Look at... all the pictures !

ETERNIT

OVVERO UNA VIA DAVVERO TOSSICA ! 🙂

Eternit è la nuova realizzazione di Manolo, il Mago per intenderci, che nelle dolomiti feltrine ha portato a compimento quest’impresa che ha dell’incredibile se pensate che ormai ha 51anni suonati. La via, infatti, è una placca verticale valutata intorno al  9a che lo stesso Manolo qd vi si era trovato a tu per tu circa 20anni fa aveva pensato fosse impossibile da salire.
Adesso a vent’anni di distanza è riuscito nell’impresa e ha dichiarato che la via è:

“…un assortimento di microliste orizzontali verticali svase e rovesce. Con dei passi decisamente aleatori ma paradossalmente nemmeno tanto difficile da decifrare perchè è così liscia che gli appoggi e gli appigli risaltano immediatamente… il problema è tenerli!”.

Che dire Manolo è come il vino + invecchia e + diventa buono ! 🙂

Mandi di cûr !