GUERRIERO

LONGOBARO

Non so se Giorgio abbia tra i suoi antenati qualche guerriero longobardo ma certamente le sue sculture riescono a trasmettere sempre emozioni nuove. Dal 29 agosto al 19 settembre a Cividale del Friuli, nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti di Borgo di Ponte, è possibile vedere la sua mostra antologica ( 25 anni di attività ).

Giorgio Benedetti è nato a Pirano d’lstria nel 1949.
Si è diplomato maestro d’arte nel 1968 presso l’Istituto d’arte di Udine.
Ha iniziato nel 1985 la carriera artistica aprendo a Cividale del Friuli un’atelier con annesso laboratorio, spazio dove tutt’ora svolge la sua attività.
Nell’arco di questi anni ha partecipato a numerosi simposi di scultura su legno, pietra, neve, in Italia e all’estero ottenendo premi e riconoscimenti di pubblico e critica. Fra questi ricordiamo quelli di Madonna di Campiglio, Cortina, Belluno, San Candido, Corvara, Millstatt (A), Lubiana (Slo), Evolene (CH). Ha allestito diverse personali in Italia e all’estero fra queste le personali di Monaco di Baviera, Sachsenburg (A), Kronberg (D), Verbie (CH), Milstatt (A). Ed è proprio sul lago di Millstatt che Benedetti trova ispirazione per quello che caratterizza la sua ultima ricerca e che diviene un incontro emozionante con la natura:I Cigni. I Cigni del lago si trasformano in figure femminili dai colli lunghi e sinuosi, dalle chiome che fluttano quasi ad espandersi nell’aria in un movimento di onde. Figure agili, leggere che proiettano ombre sinuose sulle pareti, sugli spazi che le circondano; figure che ”concretizzano” il lavoro di Benedetti fatto di segno, di colore, di forma. Ed ecco ancora Le Fate figure che paiono vive, palpitanti, sognanti; figure che si estendono verso l’alto, quasi a volere toccare il cielo, figure dai capelli aureole, dai colori tenui e delicati in contrasto con il segno sicuro e deciso che caratterizza la loro veste. Le sue opere piacciono. I corpi esili delle donne che svettano verso l’alto in una modernità che non rinnega la tradizione, ci fanno rivedere e ricordare il passato in un legame stretto con il presente portandoci verso un nuovo che ci attrae.

Giorgio Benedetti - le foto della mostra a Cividale del Friuli

Pubblicato da

Un commento su “GUERRIERO”

I commenti sono chiusi.