L’OSPITALE DI SAN TOMASO

… @ MAJANO

Percorrendo la strada che da San Daniele porta a Majano sulla sinistra c’è una parte di Friuli di grande interesse naturalistico, geologico e culturale che però non è toccata dai consueti itinerari turistici e quindi è poco conosciuta. Le dolci colline tra Susans e Ragogna se potessero parlare ci racconterebbero di come si sono formate nel Miocene quando le alluvioni con i loro carichi di ghiaia e fango le hanno modellate. Mentre il fiume Arzino avrebbe di che ridire sul comportamento del Tagliamento che lo ha letteralmente scalzato dalla propria sede prendendone il posto. Infatti molto tempo fa un diaframma roccioso li divideva fino a quando il fronte morenico del ghiacciaio, che arrivava fin qui, non lo ha modellato abbassandolo e permettendo al Tagliamento di proseguire diritto occupando l’alveo dell’Arzino.
Ma se la storia geologica di questa zona è molto interessante ancora di più lo è quella culturale. Molti storici sono concordi nel riconoscere l’importanza di questa terra, considerata x diversi secoli il crocevia di una rete culturale che collegava l’Europa con i popoli arabi che si affacciavano sul mediterraneo. Qui infatti transitava la via di Alemagna che collegava Cracovia a Venezia. A testimonianza di questo passato c’è l’ospitale di San Tomaso, ora in fase di ristrutturazione, risalente al 1199 e che x oltre duecento anni ha dato ospitlità gratuita ai pellegrini che si recavano a Gerusalemme. E’ proprio grazie a questi viaggiatori che l’Europa ha potuto accedere alle conoscenze del mondo orientale e così crescere culturalmente in diversi campi quali la matematica e l’architettura. Ma nel Rinascimento e nel periodo dei Lumi hanno fatto finta che tutto fosse nato in Europa dimenticandosi la nostra Storia, fatta di gente che va e gente che viene e di una rete di solidarietà che aveva permesso tutto questo.
MEDITATE GENTE MEDITATE !!!

Look at… the video: L’OSPITALE DI SAN TOMASO @ MAJANO

L'OSPITALE DI SAN TOMASO @ MAJANO

😎

Pubblicato da