Arte a KM zero

1^ expo d’arte sostenibile

Dal 31.05.2013 al 29.06.2013 presso il Teatro Palamostre di Udine c’è la mostra “ARTE KM ZERO” ovvero la 1^ Expo d’Arte sostenibile. 80 le opere esposte da artisti di Udine e dintorni con materiali di riciclo e recupero. Oltre alla mostra ci sono laboratori x bambini, incontri con gli artisti e gite a km variabile.
Domenica, 23.06.2013, c’è stata la gita a Cividale del Friuli con la visita all’atelier dell’artista Giorgio Benedetti, che realizza molte delle sue sculture ispirandosi alla natura e utilizzando materiali presi in loco. Un artista molto apprezzato in Germania e in Austria ma forse ancora poco conosciuto in Friuli, tanto x non smentire il detto nemo profeta in patria. Il suo attuale laboratorio si trova all’interno di una corte a Cividale e il fabbricato, ora ristrutturato, era un ex fienile. Una bella coincidenza xk anche quando era a stare sul Matajur lavorava in un ex fienile. Questo testimonia il suo forte legame con l’ambiente rurale, la natura ma anche la sua volontà e capacità di recuperare dei manufatti locali di notevole valore. Giorgio ci ha raccontato di come il Matajur, che ora appare brullo, non lo fosse sempre stato. Infatti, forse pochi lo sanno, era ricoperto da castagni e faggi fino a quando la Repubblica di Venezia non ha deciso di utilizzarli x le costruzioni e x le carbonaie. Per cui i friulani non solo hanno dovuto subire il dominio politico dei veneti e la loro colonizzazione linguistica ma anche la distruzione dell’ambiente.
Nel pomeriggio il giro è continuato con la visita all’azienda agricola “Ronco Albina” di Spessa dove Marco ci ha parlato della sua attività di giovane coltivatore e dell’attività svolta con la fattoria didattica e il B&B.
Una giornata molto interessante passata tra arte e natura e dove non sono mancate le emozioni.

Look at… the photos: Arte KM zero a Cividale del Friuli (UD)

Look at... the photos: Arte a KM zero @ Cividale del Friuli (UD)

😎

Antiche danze tradizionali

@ Gaiamente

Nella bella cornice diell’antico Folador di Villa Rubini a Merlana (UD) si è svolto, il 15/16 giugno 2013, “Gaiamente“, il festival del biocentrismo. Domenica sera il gruppo di danza del ventre MaLaAK ha presentato uno spettacolo di antiche danze Medio Orientali. Tra queste merita senz’altro una nota, x la sua bellezza e il suo legame con la tradizione, la danza Sai’di che deriva da un’antica arte marziale chiamata Tahtib. Il Tahtib è un bastone di bambù (che dà il nome a questa lotta) con un manico a forma di “L” che ne permette la velocissima rotazione. E’ interessante sapere che lo stesso tipo di lotta veniva eseguita anche in India, in Corea, in Cina, in Giappone, in quasi tutto l’Estremo Oriente e, perfino, dagli indiani d’America. Anticamente il tahtib veniva usato come danza propiziatoria in vista di importanti battaglie, permettendo, agli uomini che la eseguivano, di dimostrare la loro forza, abilità e coraggio.
Mentre la danza Shaabi, che si può vedere nel secondo filmato, è una danza che esprime molta grazia nei movimenti e quindi molto femminile.
Uno spettacolo molto bello e molto ben rappresentato da tutto il gruppo di danza del ventre, complimentoncici a tutte !

Look at… the movies:
1. Danza Sai’di @ Merlana (UD)
2. Danza Shaabi @ Merlana (UD)

Look at... the movie: Danza Sai'di

😎

Gli oliveti di Campeglio

@ Faedis (UD)

La Pro Loco di Colloredo di Soffumbergo ha organizzato una bella camminata sulle colline di Campeglio tra gli oliveti in fiore e la visita ad alcune aziende locali. Una giornata molto bella passata in compagnia e in mezzo ad una natura rigogliosa e profumata, resa speciale dall’accoglienza che le aziende ci hanno riservato facendoci assaggiare i diversi tipi di olio e di vino che producono.
Nel pomeriggio il giro è proseguito con la visita alla Corte dei Molini di Faedis, un circolo e B&B dove abbiamo potuto visitare l’orto didattico e assaggiato il succo di uva e una tisana alla menta prodotta in casa.
E per finire in bellezza siamo saliti a Gradiscutta al B&B “Non solo cicciole“, dove è possibile fermarsi a mangiare e comprare gli insaccati prodotti in modo naturale.
Una giornata intensa passata in compagnia di gente simpatica.

Mandi a ducj !

Look at… the photos: camminata tra gli uliveti a Campeglio (UD)

Camminata tra gli uliveti di Campeglio (UD)

😎

Agenzia delle Entrate e Inps

ovvero una storia di ordinaria amministrazione pubblica

Tutti sappiamo che l’amministrazione italiana non brilla certo per efficienza ma che si arrivasse fino a questo punto non lo avrei mai pensato…
Questa la storia che è capitata a mia madre. Lei fa la dichiarazione dei redditi con il modello 730 e una parte delle tasse le vengono trattenute direttamente dall’Inps sulla pensione e per la parte restante l’Inps invia un modulo F24 con l’importo che resta da pagare e che non è stato possibile trattenere sulla pensione. Ma alla fine del 2011, quando in novembre è subentrato il governo tecnico e all’ultimo momento sono state modificate le aliquote x calcolare la seconda rata dell’Irpef, l’Inps ha inviato in ritardo il modulo e nella lettera che lo accompagnava si indicava come termine di pagamento il mese di gennaio 2012. Nell’importo da pagare e che costituiva la seconda rata dell’Irpef mi sembra fossero compresi anche gli interessi per il ritardo. Ma adesso a distanza di più di un anno è arrivata una lettera dall’Agenzia delle Entrate dove si dice che per il ritardo del pagamento di quella rata dell’Irpef bisognerà pagare la sanzione + gli interessi. In poche parole le toccherebbe pagare per un ritardo che è imputabile allo stesso Stato, una cosa assurda che spero di riuscire a chiarire quando andrò a parlare in Agenzia questa settimana.
Cmq sembra proprio che facciano di tutto per rendere difficile la vita ai cittadini e che cerchino di approfittare del fatto che in questi casi difendersi non sia facile. Adesso vedremo come andrà.
Se qualche giornalista è interessato a questa storia posso fornire anche tutta la documentazione.

piazza S.Biagio a Cividale del Friuli

😈

Rollerfest 2013

… @ UDINE ( North-East of Italy )

Sabato e domenica 01/02 giugno 2013 la 5^ edizione della Rollerfest ha animato piazza 1° Maggio a Udine. Sabato pomeriggio è stata presentata la 1^ edizione della Udin&Battle appartenente al circuito WSS, dove i freestylers hanno dato vita ad una bella battaglia danzando intorno ai birilli.
La domenica mattina, invece, è stata animata da un lungo biscione rosso che si è snodato lungo le vie di Udine e che ha visto la partecipazione di pattinatori provenienti anche dalla vicina Slovenia e dall’Austria confermando la vocazione transnazionale della nostra regione. Tutti insieme x mostrare come i pattini possano essere un mezzo di trasporto alternativo e sostenibile in città sempre più soffocate dal traffico automobilistico. Nel pomeriggio si è svolto il campionato del Nord-Est di Inline Alpine Slalom e le esibizioni di cross, freestyle e jump che ha visto un pattinatore superare l’asticella posta a 2m di altezza.
Ma a parte i gesti atletici e le battaglie intorno ai birilli è stato bello ritrovarsi tutti insieme a condividere uno sport adatto a tutti.
Un ringraziamento di cuore va a tutti quelli che hanno partecipato sobbarcandosi un lungo viaggio per arrivare a Udine ma in particolare un grazie al Gruppo Roller di Udine che anche quest’anno ha fatto un gran bel lavoro per la riuscita dell’evento.

Mandi a ducj !

Next is… Rollerfest 2014 !

Look at… the movies:
1. Rollerfest 2013 @ Udine
2. 1^ Udin&Battle – freestyle @ Udine

Look at... the movie: Rollerfest 2013 @ Udine

😎