Montagnis: dopradis o vivudis?

intal cuartîr Sant Paoli a Udin

Usgnot, vinârs 21 Fevrâr 2014 aes 21.00, inte suaze de XXX Rassegne dal cine di Montagne intal Auditorium Menossi, in vie S.Pieri 60, a Udin al sarà l’incuintri cun il pari de rimpinade sportive e autôr dal mitic libri “Cento nuovi mattini” Alessandro Gogna.
L’incuinti e varà come teme: “Montagne: dopradis o vivudis?”.

Look at… facebook event: Montagne, usate o vissute?

XXX Rassegna del cinema di montagna a Udine

😎

RILKENTI

DEDICATO A CARLO GASPARINI

Domenica, 27/Nov/2011, quando ho fatto queste riprese non sapevo ancora della disgrazia capitata a Carlo Gasparini precipitato mentre arrampicava in libera sulla parete della falesia di Duino. Lunedì sera leggendo la pagina di Sandro su Facebook ho scoperto il fatto. Lui e Luca, domenica 15, hanno visto il corpo incastrato tra due alberi della parete e hanno dato l’allarme. Solo dopo si saprà che l’incidente era avvenuto venerdì mattina.
Questo video è dedicato a Carlo Gasparini, guida alpina.
Mandi di cûr !

Look at… the movie: RILKENTI – dedicato a Carlo Gasparini

Rilkenti - dedicato a Carlo Gasparini

IL MONTE NOUS

… di Emanuele Franz

L’anno scorso, edito da Audax editrice, è uscito il libro “Il Monte Nous” di Emanuele Franz, dedicato all’amico Michele, alla montagna e alla ricerca della Verità. Il libro si svolge in forma di dialogo tra due amici che salgono una montagna e riflettono su come la loro ascesa sia una metafora di una vita dove il rispetto e il sacrificio vengono al primo posto.
Mercoledì 13 Aprile alle ore 18.00, presso la sala Ajace di Loggia del Lionello in Piazza Libertà a Udine, Paolo Maurensig presenterà il libro e nel corso della serata ne verranno interpretati dei passi da Paola Aiello ( attrice diplomata presso l’Accademia Teatrale Nico Pepe di Udine ).
Nella lettera che Walter Bonatti ha scritto all’autore, x complimentarsi dell’opera, si legge:
“E’ un affascinante viaggio allegorico, non intorno ma dentro il pensiero di chi si ricerca nel profondo del proprio Io che ahimè rimarrà tuttavia imperscrutabile. ”

A Michele, nostro compagno di viaggi, un grande mandi di cûr !

Leggi la recensione

😎

IL MONTE NOUS

… di Emanuele Franz

E’ appena stato pubblicato il libro “Il Monte Nous” di Emanuele Franz, dedicato all’amico Michele, alla montagna, alla ricerca della Verità. Il libro si svolge in forma di dialogo tra due amici che salgono una montagna.
Una visione della montagna ma anche della vita dove il rispetto e il sacrificio vengono al primo posto.

A Michele un grande mandi di cûr !

Leggi la recensione

COROT

IN DUT IL FRIÛL

In chescj dîs in Friûl nus àn lassât dôi personis une vore bulis. Une a jê Tito Maniacco artist, poete, leterât, storic furlan ch’à l’à scrit la nestre storie furlane. Di lui o ven voie di ricuardâ “I senza storia. Storia del Friuli” (1977-1979), “La patata non è un fiore. Vivere e morire da contadini” (1997). Ma ancje dôs operis indulà al fevele de so vite: “Mestri di mont” (2007) e “Figlio del secolo” (2008).
Che altre persone a jê Luca Vuerich, zovin alpinist furlan nassût a Glemone, ch’al viveve a Tarvis. Luca al jere clamât “il mâc de glace” e proprit parsore une pissande di glace intal mont dongje Kraniska Gora al è stât strissinât vie da une slavine. Nô o volìn ricurdâlu biel che rimpine ancjemò ator par i monts dal mont.
A ducj i dôi, mandi di cûr !

Look at... the Luca's site !

GIUSTO GERVASUTTI

IL FORTISSIMO ALPINISTA FRIULANO

A Cervignano del Friuli si stanno svolgendo una serie di iniziative per ricordare il fortissimo alpinista friulano Giusto Gervasutti, nell’anniversario della sua nascita (Cervignano del Friuli, 17 aprile 1909; Mont Blanc du Tacul, 16 settembre 1946).
Era chiamato fortissimo non a caso perchè grazie all’esperienza acquisita sulle alpi carniche/dolomitiche aveva potuto sviluppare una grande tecnica nell’arrampicata che metterà a frutto quando si trasferirà a Torino per ragioni di studio a 22 anni e si misurerà con le grandi pareti delle Alpi occidentali riuscendo nell’impresa di fare la Parete Est del massiccio delle Grandes Jorasses nel 1942.
Nel ’45, un anno prima della morte, pubblicherà la sua autobiografia, intitolata Scalate nelle Alpi.

“Niente fremiti di gioia. Niente ebbrezza della vittoria.
La mèta raggiunta è già superata.
Direi quasi un senso di amarezza per il sogno diventato realtà.
Credo che sarebbe molto più bello poter desiderare per tutta la vita qualcosa,
lottare continuamente per raggiungerla e non ottenerla mai…
L’uomo felice non dovrebbe avere più nulla da dire, più nulla da fare.
Per mio conto preferisco una felicità irragiungibile,
sempre vicina e sempre fuggente.”

Giusto Gervasutti, il Fortissimo

Mandi di cûr !

Leggi il brano di Gervasutti: nè corda nè chiodo

LE NUVOLE

NEL CIELO SOPRA LA GRIGNA

sono un po’ tristi !
Con Riccardo Cassin se ne va uno dei padri dell’alpinismo non solo friulano ma del mondo.
Nato in quel di Savorgnano di San Vito al Tagliamento nel 1909,  in cinquant’anni di vita alpinistica aveva compiuto 2500 ascensioni, e aperto 100 nuove vie.

Mandi di cûr,
da ducj i climbers furlans !

Mandi di cûr !

IL MAKALU ovvero…

il Grande Nero
La forte scalatrice friulana Nives Meroi si appresta ad affrontare una vera muraglia di roccia, il Makalu ( 8.473 m ), in invernale insieme al marito Romano Benet e a Luca Vuerich. A loro si unirà la spedizione uzbeka guidata da Dennis Urubko e composta da Eugeny Shuty, Gennady Durov e Serguey Samoilov. La salita verà affrontata in stile leggero e senza ossigeno.
Un grande IN BOCCA AL LUPO a tutti quanti!!! 😉
E speriamo che questa sia la volta buona, visto che fino ad oggi la vetta non è mai stata salita in invernale.