La Mont Sante dal Lussari

la piçule Katmandu furlane

Rivâts a Camporosso – Tarvis si poie la machine li dal grant parcament dongie de teleferiche, di chì si tache a cjaminâ dilunc vie Lussari e passât il riu Lussari si va a drete dilunc il troi CAI 613, une biele e largje strade forestâl che us mene fintremai ae malghe Lussari… la strade e à une biele pendence e e je fate di tantis rampis une daûr di chê altre e no mole mai fin insom… pôc prime di rivâ ae malghe cjalait ben a drete par cjapâ il troi che us menarà fintremai a la Mont Sante dal Lussari… se no seis sigûrs cjalait il segn GPX… faseit atenzion che lant invezit dilunc il troi dal Alpe Adria Trail o cjataressis un piçul slac che al à cuviert un toc dal troi… ad ogni mût lant daûr dal dissen Gpx no si passe di chê bande… rivâts li dal Santuari e gioldût dal biel panorame sù la mont furlane si puès fâ un salt li de teleferiche di indulà si puedin fâ lis fotos a dut il blanc paesut… il D+ al è di cuasi 1000 m e a son 11 km A/R, par la cuâl a coventin buinis gjambis, tante aghe e un bon cûr… Mandi e buinis cjaminadis a ducj…

Santuario - Monte Santo del Lussari - Tarvisio

File .GPXCamporosso-La Mont Sante dal Lussari, traccia GPX

BENVENUTI A

TARVISIO CITTA’

Una bella corsa con i rollers lungo le ciclabili di Tarvis, percorrendo prima il tratto da Camporosso verso Valbruna e poi quello da Camporosso verso Kranjska Gora in Slovenia.
La ciclabile verso Valbruna, realizzata da poco, è un breve tratto con salite e discese non molto impegnative anche se la presenza di sassi e rametti non lo rendono molto sicuro. Purtroppo x arrivare a Valbruna bisogna poi prendere la strada normale.
La ciclabile verso la SLO è molto bella e abbastanza pulita ma è impegnativa per la presenza di alcuni saliscendi. Bisogna fare attenzione alla discesa sulla strada che raccorda il primo pezzo della ciclabile con quello che attraversa la Val Romana xk in fondo alla discesa c’è una bella curva a gomito e non è possibile impegnare tutta la carreggiata x il rischio di incrociare una macchina proveniente in senso opposto.
Al rientro mi sono trovato con le cosce che urlavano dal dolore e che a mala pena mi reggevano sui pattini. Forse la forma fisica non era proprio quella ottimale x affrontare un percoso del genere ma la bella giornata invogliava e si sa alle tentazioni è difficile resistere 🙂

Cliccando sull’immagine si accede alla web gallery ->

Lungo la ciclabile di Tarvis: Camporosso - Kranjska Gora

😎