STRISCIA LA BISCIA

@ FOSSALON – GRADO ( GO )

Pattinando in Val Cavanata @ Fossalon – Grado ( GO ) mi è capitata la fortuna di incontrarmi due volte con una biscia nera. La prima lungo la via Averto che costeggia il canale omonimo e l’altra lungo la ciclabile che corre parallela al mare sempre a Fossalon. Ma l’incontro + temibile è ql lungo la ciclabile perchè c’è poco spazio per schivarla e si rischia di finirci sopra. Qs tipo di biscia non è velenosa e al max può mordere. Di solito cmq tende a fuggire anche perchè le vibrazioni prodotte dai pattini la mettono in allerta. Nel breve video potete vederla, lunga e sinuosa, mentre attraversa la strada.

Se non conoscete la Val Cavanata per farvi un’idea del posto potete vedere il video “VALLE CAVANATA @ Fossalon – Grado (GO)

Look at… the video ->

Una biscia lungo via Averto @ Fossalon

BICINCITTA’

IL PROGETTO BIKE-SHARING A TREVISO

In alcune città della provincia di Treviso ( Treviso, Oderzo e Villorba ) da alcuni giorni si può usufruire del servizio di bike-sharing. Chi arriva con il treno o il bus potrà girare in città con biciclette pubbliche, grazie alla realizzazione di cicloposteggi dove si possono prendere o lasciare le bici tramite una tessera elettronica.
Un idea che senz’alto contribuirà a migliorare la mobilità anche se per risolvere i gravi problemi di traffico che assillano le città bisognerebbe prima di tutto evitare che la gente arrivi con le auto fino in centro. Ma questo lo si può fare solo creando dei parcheggi esterni ai centri abitati e permettendo alle persone di utilizzare dei mezzi pubblici efficienti, biciclette pubbliche e i rollers 😉

ASOLO

TRIP

Viaggiando ad una media di 50 km/h dopo 3h sono arrivato alla Roxa in quel di Asolo ( TV ). La Roxa produce pattini per tutte le esigenze e di ottima qualità. Allo spaccio aziendale si possono comprare pattini ad un prezzo molto buono. Il motivo del viaggio è stata la necessità di farmi sistemare lo scarponcino di un pattino che mi aveva preso un amico di passaggio da quelle parti qualche tempo fa. Il pattino x-treme è in fibra di vetro sublimata in carbonio e con il tempo si adatta al piede ma alle volte è necessario modificare leggermente la parte interna per adattarlo alla caviglia. Così adesso mi trovo con un paio di pattini da freestyle veramente performante, speriamo solo di esserne all’altezza 🙂

La Roxa ad Asolo

LA NOTTE MAGICA

DEI FREESTYLERS @ CIVIDALE DEL FRIULI

Una bella serata quella di sabato 05 giugno 2010 che ha visto esibirsi in piazza Enrico Perano e le ragazze del pattinaggio artistico di Cividale. Un mega grazie a tutti quelli che hanno partecipato, al pubblico e a Navel che ha contribuito all’organizzazione dell’evento. Speriamo di essere riusciti a gettare il seme della passione per questa disciplina che appassiona tanti giovani ma che in Friuli non ha ancora preso molto piede.

Da notare che la pavimentazione della piazza non era proprio l’ideale per un’esibizione di freestyle. Infatti la presenza di fughe di larghezza variabile da 5mm a 12mm ha reso difficile l’esecuzione di molti passi mentre a molti altri si è dovuto rinunciare. Cmq la grande abilità di Enrico ci ha permesso di vedere eseguite delle figure di styleslalom molto belle ed impegnative.
E se qualche freestyler volesse mettersi alla prova, noi siamo sempre pronti per organizzare un’altra bella serata in piazza 😉

Mandi a ducj !

il video non è online e il motivo potete leggerlo nei commenti !
The video isn’t online, you can read more in the comments !

Freestyle @ Cividale del Friuli con Enrico Perano

LA 2^ ROLLEVERA

SALUTA LA PRIMAVERA 2010

la primavera bussa alla nostra porta… le forze si rigenerano… la natura si risveglia… il cuore batte forte… si corre la rollevera… una pattinata dura ma vera… una corsa lungo il mare… un sogno nella nebbia… il vento gelido sul viso… le energie si mettono in movimento… sentimenti nuovi ci pervadono… le amicizie si ravvivano… un rito che si rinnova… l’alfa e l’omega di tutte le pattinate… verso il mare… verso l’infinito…

A proposito questa edizione della rollevera è dedicata al poeta di Grado:
a BIAGIO !

Look at...all the picture about ROLLEVERA 2010

SPRINGTIME

IS COMING

La primavera sta arrivando, anche se non sembra proprio 🙂
Allora noi vorremmo darle il benvenuto e anche un po’ incoraggiarla con la

2^ ROLLEVERA

Una pattinata che si svolgerà domenica 21 marzo 2010 a Grado lungo la ciclabile, percorrendo la zona un po’ nascosta della Val Cavanata per arrivare sul bellissimo lungomare Nazario Sauro.
Il ritrovo è per le 10.30 al parcheggio camping PUNTA SPIN @ Grado (GO).
Si partirà verso le 11.00 percorrendo la ciclabile verso Cavanata,Golameto e Punta Sdobba dove si trova la foce dell’Isonzo. Da qui si ritornerà al parcheggio per una breve sosta- ristoro e poi via verso la Diga di Grado ovvero il lungomare Nazario Sauro.
Il percorso è di circa 30 km. Cmq lo faremo con calma, in tutta tranquillità 😉
Se volete farvi un’idea del posto dove andremo a pattinare potete vedere il video della Valle Cavanata
Mi raccomando diffondete la notizia
+ siamo, + ci divertiamo ! 🙂

Mandi a ducj !

P.S.
l’evento è organizzato da rollerLove. Per partecipare potete lasciare un commento.

VALLE CAVANATA @ Fossalon - Grado (GO)

UNA PALUDE

PIENA DI SORPRESE

Lasciando l’auto nel parcheggio antistante il Centro Visite della Riserva Regionale della Valle Cavanata a Fossalon-Grado (GO) si può proseguire con la bici o con i pattini lungo un itinerario che porta fino a Punta Sdobba dove si trova la foce dell’Isonzo.
La bici è anche possibile noleggiarla al Centro Visite. Dal parcheggio si prosegue attraversando il ponte di legno per poi svoltare a destra, subito dopo il ponte, per via Averto. Via Averto è una bellissima strada asfaltata che costeggia per circa 3 km il canale Averto, un tempo un ramo del fiume Isonzo ora trasformato in canale. I canali della valle sono utilizzati per raccogliere le acque di quella che un tempo era una palude.
Arrivati al termine di via Averto si sale la rampa che porta sulla ciclabile cementata. La ciclabile, correndo sopra l’argine, è sopraelevata rispetto alla valle e si snoda per circa 4 km fino a Punta Sdobba.
Nel video si può vedere il percorso fatto al ritorno da punta Sdobba verso il parcheggio del Centro Visite.
Per capire come funziona tutto l’ecosistema della valle e come la palude sia stata trasformata, a partire dagli anni ’20, in una valle da pesca e di caccia è molto utile il modellino che si trova all’interno del Centro Visite che mostra in modo molto efficace tutto il funzionamento del sistema di argini e canali che permettono di proteggere la valle dal mare e dalle pioggie.
Look at… the video

PISTA SKATEBOARD

AL PARCO ARDITO DESIO DI UDINE

La giunta Honsell ha approvato il progetto per la realizzazione della pista di skateboard in calcestruszzo armato al parco Ardito Desio di Udine, stanziando 100mila euro.
Il progetto dell’impianto è stato realizzato dall’architetto Roberto Nazzi di Udine e sarà costituito da due elementi: una grande vasca (pool) e una platea a piani sfalsati e rampe (bank) di circa 450 mq. La vasca sarà completamente interrata e con pareti ricurve, mentre la platea sarà suddivisa in tre blocchi in ognuno dei quali troveranno posto le varie strutture normalmente utilizzate dagli skaters (bank, muretto, passamano, bump to bump e piramidi).
La pista sarà pronta per il prossimo autunno.

Pista di skateboard al Parco Ardito Desio di Udine

BENVENUTO 2010

WELCOME 2010 !

I wish all climbers and riders all over the world a Happy New Year !

La marcia mondiale della Pace domani concluderà il suo giro intorno al mondo arrivando a Punta De Vacas in Argentina, ma noi ci auguriamo che lo spirito che ha animato i suoi passi continui a vivere nei nostri cuori e che le parole si trasformino in fatti.
Anche quest’anno continueremo a “Combattere la povertà e costruire la PACE“, attraverso una vita semplice, la solidarietà e l’uguaglianza tra le persone.

Look at... the video about Duino climbing !

😎

ECCO COME IL COMUNE

DI GRADO HA A CUORE IL BENE DELLA COSA PUBBLICA.

Se fate un salto a Grado e vi trovate dalle parti del Palazzetto dello Sport, provate a dare un’occhiata alla pista di pattinaggio che si trova un po’ imboscata dietro al Palazzetto.
Vi troverete di fronte ad una pista che ormai si sta trasformando in un deposito dei + svariati materiali, x non parlare della vegetazione che ormai sta prendendo piede e delle numerose spaccature che segnano la pavimentazione.
In quelle condizioni la pista è in pratica inutilizzabile e inoltre potrebbe anche essere potenzialmente pericolosa per chi ci si avventura.
Viene spontaneo chiedersi come mai il Comune di Grado non provveda a fare la manutenzione della pista, che in fondo non richiederebbe grandi interventi ?
🙄
Se a Trieste un ragazzo è stato multato con un’ammenda di €7000 per aver scritto “ti amo” su un muro, allora che multa dovrebbe essere comminata ai nostri cari amministratori qd abbandonano i beni pubblici al loro destino ?

Cliccando sull’immagine sottostante è possibile vedere anche le altre immagini

Look at... the other pictures

ROCK AND ROLLERS

STOP THE TRAFFIC !

E’ sotto gli occhi di tutti, le nostre città sono rese invivibili dal traffico delle automobili che ad ogni ora del giorno le invadono. I parcheggi sotterranei se risolvono il problema del posteggio dell’auto di certo non riducono il numero di auto in circolazione. E così i valori delle polveri sottili presenti nell’aria è in costante aumento e gli sforamenti dei valori consentiti dalla legge per le M10 sono all’ordine del giorno. I nostri politici cosa fanno? Stanno a guardare! Ormai non prendono nemmeno i provvedimenti per limitare il traffico ma si affidano alla speranza che il tempo cambi e ripulisca l’aria.
Allora ci resta solo una cosa da fare

STOP THE TRAFFIC, NOW !

così le nostre strade saranno nuovamente percorribili con i mezzi pubblici, con le biciclette, con i pattini e dai pedoni.
E finalmente le città torneranno a respirare e le persone a vivere !
Qs è quello che possiamo fare a livello locale per dare il nostro contributo alla riduzione delle emissioni di gas serra. Ma ovviamente questo non basta. Se vogliamo che le cose cambino a livello globale e il riscaldamento del pianeta subisca una riduzione è necessario che i governi si impegnino attuando delle politiche coordinate per:
ridurre le proprie emissioni di CO2 del 40 per cento (rispetto al livello del 1990) da qui al 2020, e portarle il più vicino possibile a zero entro il 2050;
fornire risorse finanziarie ai Paesi in Via di Sviluppo pari ad almeno 110 miliardi di euro all’anno fino al 2020 per lo sviluppo delle rinnovabili, per fermare la distruzione delle ultime foreste tropicali, e per adattarsi agli inevitabili impatti del cambiamento climatico.
Dal 7 al 18 dicembre ci sarà a Copenhagen la Conferenza sul clima, noi ci auguriamo che vi prendano parte tutti i capi di Stato dei paesi industrializzati e che siano prese delle decisioni per intervenire efficacemente sui cambiamenti climatici.
Sul sito di greenpeace è possibili inviare un’e-mail a Silvio per chiedeergli di intervenire direttamente.
MIND OUT…il futuro è nelle nostre mani: se tutti noi parleremo abbastanza forte, con una sola voce, i Grandi della Terra sapranno quanto abbiamo a cuore questo problema e ci ascolteranno.
OUR CLIMATE YOUR DECISION

mandi a ducj !

PAGAIANDO

E PATTINANDO

Una bellissima giornata quella di ieri trascorsa nella Val Cavanata a Fossalon insieme al gruppo CKF di Aquileia. In mattinata con i kayak siamo scivolati sulle dolci e chiare acque del canale Averto percorrendo il canale principale e poi inoltrandoci negli stretti canali laterali in mezzo ai canneti e arrivando fino al Centro visite “Casa Spin“, dove si trovano le paratie che separano il Canale dal mare. Da qui abbiamo fatto ritorno.
Per chi, come me, era alla sua prima esperienza in kayak è stato molto emozionante e rilassante pagaiare in acqua e tra il verde. Rientrati al centro visite di Cavanata abbiamo potuto goderci il pranzo tutti insieme all’aperto in ottima compagnia. Così tra chi ci raccontava di suo nonno che si era trasferito a Fossalon al tempo della bonifica subito dopo la guerra e chi ci raccontava di altre uscite abbiamo potuto assaporare tutti i gustosi piatti che erano stati preparati dalle donne. Nel pomeriggio mentre qualcuno ha inforcato le mtb che sono in dotazione al Centro Visite e qualcuno si metteva i rollers ( indovinate chi era l’unico con i rollers ? ) siamo andati con la guida naturalistica a vedere “Casa Spin”. Qui abbiamo scoperto che la puzzola che sembra imbalsamata è invece un pupazzetto costrutito con una struttura in ferro e, udite udite, del pelo sintetico prodotto da una ditta di NY che è specializzata, appunto, nella produzione di pelo sintetico di ogni tipo di animale.
All’esterno della Casa c’è una fontanella da cui si può bere dell’acqua curativa tipo quella di Arta Terme, insomma, con il sapore di uova marce.
Il ritorno al Centro con i pattini è stato stupendo perchè il sole stava tramontando e rendeva molto suggestivo percorrere il tratto di strada che costeggia il Canale.
Naturalmente, voglio ringraziare tutto il gruppo dei kayakers per la riuscitissima uscita e per i consigli che mi hanno dato per aiutarmi ad andare con il kayak.

Mandi a ducj !

Cliccando sull’immagine si possono vedere le foto:

Canale Averto @ Fossalon

NELL’ ERA DEGLI SKATES

ERA – DAY
ovvero
European Rollers Action – Day

 European Rollers Action - DAY Ora come ora, non sarebbe nemmeno posssibile pattinare sulle ciclabili. Infatti c’è una proposta di legge dove si chiede di modificare il codice della strada per adeguarlo alla legislazione dei paesi europei che consentono l’uso dei rollers almeno sulle ciclabili.
Ma a noi piacerebbe che si facesse ancora un passo avanti per permettere a chi usa i pattini di poter girare liberamente anche per le strade come avviene per le biciclette.
Per sostenere questa proposta, l’idea 💡 sarebbe quella di avere una giornata in cui ci si trova, ogni anno in una città diversa, per manifestare e sostenere i pattini come mezzo di trasporto ecologico.
A Udine il gru organizza il prossimo sabato 11 luglio al Parco Ardito Desio in via Val d’Arzino la rollerFest con un bel programma che prevede alle 11.00 un giro di circa 10 km per le vie di Udine autorizzato dal Comune. Nel pomeriggio dopo il pranzo all’aperto seguiranno numerose esibizioni sui rollers e ci sarà il saggio delle ragazze del pattinaggio artistico  di Cividale.
Mi raccomando non mancate !
😎

Pattinando 24 ore in tutto il mondo

DA UN BALCONE ROSA HO VISTO…
UN MADRAK NERO E…
UN FIOR DI LOTO BIANCO

Il 13-14 giugno gli skaters di tutto il mondo hanno corso per coprire nell’arco di 24 ore quanti + km possibile in una catena immaginaria che li univa tutti !
L’idea è stata lanciata dal sito 24skate.net.
Naturalmente noi, in Friuli, abbiamo fatto la nostra parte.
La nostra staffetta è stata corsa in quel di Fossalon – Grado. Siamo partiti dal parcheggio del Centro Visite di Valle Cavanata per andare a Caneo seguendo la strada che costeggia il canale Averto e poi lungo la ciclabile che costeggia il mare. Al ritorno al ponte di Cavanata siamo ritornati indietro fino alla curva ad esse per poi concludere il percorso sul rettilineo che dal Centro Visite porta sulla statale Grado-Monfalcone.
Durante la nostra corsa abbiamo incontrato una bella pattinatrice bionda con un top rosa. Lungo la ciclabile un madrak nero ci ha attraversato la strada e al Centro visite abbiamo visto uno splendido fior di Loto.
La foto con il fior di loto la vorrei dedicare a Francesca per ringraziarla della visita guidata al Centro Visite. 😎

Kisses and hugs
MANDI A DUCJ ! (= Bye, bye to everyone )
Manolo

Report for Clemens:
I’ve covered 18,1 km in an hour !
There were 30° Celsius.
It was a very sunny, hot, sultry day ! 🙂

Cliccando sull’immagine sottostante si possono vedere le foto: sono le ultime 23 + 9.

Look at... the 24Skate pictures

AD IPPLIS

IN COMUNE DI PREMARIACCO

…sarà inaugurato sabato 30 maggio alle 16.00 il nuovo spazio ricreativo sportivo. Il costo dell’opera è stato di 35.000 euro e i lavori sono durati tre anni. Fondamentale per il contenimento dei costi è stato il contributo dei volontari della Protezione Civile. L’area, di 12.000 mq, è quella dell’ex caserma Nadalutti di Ipplis e comprende un campo da calcio, una pista di pattinaggio, un campo da basket e pallavolo, giochi per bambini, panchine e ampie zone di prato.
Hmm… 💡 e se ci si aggiungesse una struttura per l’arrampicata ?

MIRA MIRA

PINA, LA TARTARUGHINA

Non so se la tartaruga che abbiamo trovato lunedì scorso sul ciglio della strada che mena a Golameto in quel di Fossalon sia un maschio o una femmina cmq l’ho presa e trasbordata al Centro visite di Cavanata dove senz’altro è + al sicuro. Anche se come si vede nella foto Pina si teneva rigorosamente sulla dx. 🙂
La tartaruga ha le zampe munite di piccoli artigli e ha una piccola coda.
A proposito anche nel canale che costeggia la ciclabile di Grado si possono vedere le tartarughe.

Look at… the video

Look at... all the pictures !

L’ERA DEGLI SKATES

ERA – DAY
ovvero
European Rollers Action – Day

 European Rollers Action - DAY Ora come ora, non sarebbe nemmeno posssibile pattinare sulle ciclabili. Infatti c’è una proposta di legge dove si chiede di modificare il codice della strada per adeguarlo alla legislazione dei paesi europei che consentono l’uso dei rollers almeno sulle ciclabili.
Ma a noi piacerebbe che si facesse ancora un passo avanti per permettere a chi usa i pattini di poter girare liberamente anche per le strade come avviene per le biciclette.
Per sostenere questa proposta, l’idea 💡 sarebbe quella di avere una giornata in cui ci si trova, ogni anno in una città diversa, per manifestare e sostenere i pattini come mezzo di trasporto ecologico.
Che ne pensate?
A proposito, vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà al pattinatore romano che si è visto recapitare una multa dopo sette mesi da qd era stato fermato con i pattini mentre andava al lavoro! 👿

Se volete darci una mano a far crescere questo bellissimo sport potete firmare la petizione a sostegno della proposta di legge che prevede la modifica del Codice della Strada a favore dell’utilizzo dei pattini sulle ciclabili: firma la petizione

Mandi a ducj !