ZERO WASTE…

…PLEASE !!! 😉

in questi giorni in cui il problema dello smaltimento dei rifiuti ha fatto tornare alla ribalta gli inceneritori e il modello di Brescia viene sbandierato come esempio da seguire, forse è meglio cercare di riflettere per capire se l’informazione che ci viene propinata quotidianamente ha qualche fondamento.
A questo scopo è senz’altro utile leggere il post sul blog di Grillo dove si spiega come a Brescia non è tutto oro quello che luccica.
Ma se vogliamo andare oltre gli inceneritori serve uno sforzo di tutti per recupecrare e riciclare le cose, riducendo a zero gli sprechi. Probabilmente, a questo punto qualcuno penserà: ma questo è impossibile ?
Look at… this video
se a S.Francisco nel 2004 sono riusciti a riciclare il 64% dei rifiuti…
allora, anche noi ce la possiamo fare 😎

Pubblicato da

6 commenti su “ZERO WASTE…”

  1. >>>

    a proposito, quanti fossero interessati a sapere come si fa la raccolta differenziata, a CODROIPO (UDINE), in Piazza Garibaldi, sabato 19 Gen., dalle 10:00 alle 19:00
    ci sarà una

    MANIFESTAZIONE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SECONDO IL METODO “PORTA A PORTA”

    A Codroipo (Prov. Udine) il meet up 77 Amici di BeppeGrillo Udine organizza una manifestazione in sostegno della raccolta differenziata porta a porta, finalmente iniziata in alcuni comuni anche da noi. Saranno offerti ai passanti volantini con informazioni su come riciclare rifiuti ” a monte” anche con semplici accorgimenti domestici, ci saranno 100 sacchetti omaggio di Compost ottenuto dalla differenziazione del rifiuto umido, volantini sui perche’¨ del NO agli inceneritori e discariche, per una politica fatta di PAROLE NUOVE e di una colelttiva assunzione di responsabilita’ davanti al problema.

    😉

  2. A Codroipo è iniziata la raccolta differenziata porta a porta. Vengono forniti quattro contenitori per i diversi tipi di rifiuti. Il problema è sia trovare il posto dove metterli sia conservare in casa i rifiuti organici, specialmente qd si è cucinato pesce 😉
    E dopo tanti sforzi, la tassa sui rifiuti diminuirà ?

    Ciao

  3. Anche in Friuli è emergenza rifiuti.

    … Viene risposto che è colpa della gente che non vuole le discariche e gli inceneritori (pardon “termovalorizzatori).

    Per avere una visione chiara di cosa vuol dire un inceneritore, il dott. Paul Connet parteciperà a pubbliche assemblee in Friuli per spiegare sia come è opportuno venga gestita la raccolta dei rifiuti sia come debba essere trattata.

    Si invitano tutti a partecipare alle Assemblee che si terranno:

    – Pordenone 27.gen ore 20.30: Convento San Francesco, Piazza della Motta
    – Cervignano 29 gen ore20.30: sala Don Bosco del Ricreatorio San Michele
    – Spilimbergo 30 gen ore 20.00: Auditorium della Casa dello Studente, via Udine, 3
    – Trieste 31 gen ore18.00: Caffè San Marco, via Battisti, 18

    Il Dott. Paul Connett è professore di chimica alla St Lawrence University a Canton, New York, in cui ha insegnato per 15 anni.
    Ha ottenuto la laurea in scienze naturali all’universita’ di Cambridge ed il suo Ph.D. in chimica all’universita’ di Dartmouth negli Stati Uniti. Negli ultimi 14 anni ha studiato le problematiche della gestione dei rifiuti, con un’attenzione particolare ai pericoli derivanti dall’incenerimento ed alle alternative di non combustione piu’ sicure e piu’ sostenibili.

    Ha partecipato a numerosi congressi internazionali sulla diossina e con il suo collega Tom Webster ha presentato sei documenti a questi simposi, che successivamente sono stati pubblicati in Chemosphere. Ha condotto 1500 presentazioni pubbliche su queste edizioni in 48 stati degli USA ed altri 40 paesi. Con la sua moglie Ellen pubblica il bollettino “Waste not” (Rifiuti zero) che e’ al suo dodicesimo anno di pubblicazione. Con Roger Bailey, professore di Belle Arti all’universita’ St Lawrence, ha prodotto oltre 40 videotape sulla gestione dei rifiuti, sulla diossina e su altre situazioni ambientali.

    MANDI A DUCJ !

    articolo tratto dalle news del sito cordicom.org

  4. Ho appena visto l’ intervista a Maurizio Pallante, esperto di tecnologie ambientali, dove si spiegano pregi e difetti dei vari sistemi di smaltimento dei rifiuti. Ancora una volta l’inceneritore è considerato il sistema peggiore perchè produce nano polveri che non possono essere in alcun modo filtrate. Mentre se l’inceneritore è mal gestito produce, come si sa, diossina. Le discariche presentano invece il problema dell’impermeabilizzazione. Se non ci sono almeno 4 strati, come prevede la legge, è facile che le sostanze tossiche possano raggiungere le falde acquifere. Il sistema della raccolta differenziata, porta a porta, permetterebbe di riciclare fino all’ 80% dei rifiuti e anche dal restante 20%, se trattato opportunamente, si potrebbero ricavare inerti da riutilizzare.
    Il video si può vedere a questo indirizzo:
    http://it.youtube.com/watch?v=I12FwO1XqsU

    Ciao 😉

  5. vorrei informarvi di un appuntamento importante:
    sabato 2 febbraio 2008 con partenza da S. Maria la Longa alle ore 09.30 A.M. corteo di auto in protesta contro la discarica di Trivignano e contro le inadempienze della politica e del gestore locale accusato di non volere a strutturare un adeguato piano di raccolta differenziata.

    Mandi!

I commenti sono chiusi.