La viele stazion dai trens di Cividât

progjets di ristruturazion

Li dal munistîr di S.Marie in Val si puedin viodi, dal 6 di Avrîl fin ai 18 di Mai 2014, i progjets par meti a gnûf la stazion viele dai trens di Cividât. Di fat il Comun al à pensât ben di mostrânus cemût che a vignarà il gnûf museu de Prime Vuere Mondiâl. E za la stazion e deventarà un museu, ma ce che nus covente un museu de vuere mondiâl a Cividât ❓
No son za cetancj ator? E la int no varès miôr lâ a viodi i puescj indulà che si à combatût fasintsi une biele cjaminade pluitost che sta sierade intun museu?
Pussibil che dinissun e vedi vude une idee un pôc plui origjinâl e pratiche?
La mê idee e sarès chê di ristruturâ la viele stazion dai trens fasint une palestre par rimpinâsi che e podarès restâ vierte ducj i dîs de setemane e puartâ chenti cetante int stant che culì dongje no a’nd è. Ce pensaiso di cheste idee? O pûr volêso proponi voaltris alc di diviers ?

la viele stazion dai trens di Cividât

😎

Uno sguardo verso il cret

dove arrampicare è meraviglia

Look at... Scudo movie Siamo alla fine d’anno ed è tempo di bilanci anche per webandana.com, allora iniziamo con i numeri che le statistiche di Google ci forniscono:
le visite sono state 31.461
i visitatori unici 21.796
le pagine visualizzate 166.094
I climbers che hanno fatto il Test nella sezione training sono 5610.
Ma volgendo lo sguardo oltre i numeri, possiamo ricordare che questo è stato l’anno in cui Parigi ha ospitato dal 12 al 16 Settembre 2012 i Campionati del mondo di arrampicata, mentre, il 5 ottobre 2012, Adam Ondra ha liberato nella grotta di Hanshelleren a Flatanger in Norvegia la via “Change”, 55m per un grado proposto di 9b+, forse una delle vie sportive più difficili al mondo, se non la più difficile.
Un ricordo speciale va a Patrick Edlinger, il funambolo del Verdon, che in novembre ci ha lasciato ma che resterà per sempre nei nostri cuori.
Per quanto riguarda il sito è in programma di permetterne la consultazione anche off-line della sezione Falesie. Nella pagina climbers on twitter , è possibile restare in contatto con i climbers di tutto il mondo inviando i propri msg con l’hashtag #climbf e su Facebook trovate la pagina webandana.com.
Con il proposito di essere sempre di + a praticare questo sport bellisssimo vorrei fare di cuore un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno visitato il sito, hanno commentato le vie o mi hanno a scritto.

MANDI A DUCJ e BON AN !
Sempre per nuove emozioni !

p.s. il cret in friulano è la roccia ! 😉

😎

S. Simone Climbing Festival 2012

… @ CODROIPO ( UD )

Climbers provenienti da tutto il Friuli e dalla vicina Slovenia, oggi, hanno affollato la palestra di arrampicata di Codroipo cimentandosi nei diversi boulders proposti, da quelli + facili a quelli very, very hard.

Look at… the pictures: S.Simone Climbing Festival 2012

Look at... the pictures about S.Simone Climbing Festival

😎

S. SIMONE CLIMBING FESTIVAL

… @ CODROIPO ( UD )

Domenica 14 Ottobre 2012 ci sarà a Codroipo (UD), presso la palestra di arrampicata in via circonvallazione sud 25, il meeting di boulder organizzato dal Gruppo Rocciatori Orsi.
Oltre ai consueti blocchi boulder ci saranno anche vie top rope per cui portate l’imbrago !
Quest’anno la partecipazione è gratuita xk il meeting rientra nel progetto, di collaborazione transfrontaliera Italia-Slovenia, Julius.

Programma
09.00 iscrizioni
10.00 inizio meeting bouldering
16.00 fine meeting
17.00 pastaparty e premiazioni

Mandi a ducj !

San Simone Climbing Festival

😎

CLIMBING CENTER

… @ SAN LEONARDO – VALLI DEL NATISONE (UD)

E’ stata inaugurata sabato scorso, 13 Ago 2011 alle 18.00, la nuova struttura d’arrampicata di San Leonardo nelle Valli del Natisone. Grazie, infatti, al contributo della Regione il Comune ha potuto realizzare un nuovo edificio a ridosso della preesistente palestra destinandolo all’arrampicata. Al momento all’interno ci sono due pannelli strapiombanti che partono da una base verticale, ma senz’altro ci sarà la possibilità di aggiungerne altri.
Alcuni climbers locali hanno contestato il modo di operare del Comune che non li ha coinvolti nella fase di progettazione della struttura. L’accesso alla palestra, ad esempio, avviene attraverso un atrio, cioè un gabbiotto in cemento armato, che smista gli sportivi tra le due sale portando via molto spazio alla sala. Inoltre qualcuno avrebbe preferito avere una finestra anche a Sud.
A parte questo rimane una bella struttura che adesso aspetta solo di trovare una società che la gestisca.

Cliccando sull’immagine si può accedere all’album dove si trovano le foto ( le ultime in fondo alla pagina ) ->

Palestra di arrampicata @ San Leonardo - Valli del Natisone (UD)

😎

ARCO 2011

IFSC Climbing World Championship

Grazie agli accordi presi con IFSC World Championships 2011, UP CLIMBING seguirà in diretta i 10 giorni di gara dei Campionati di Arco e tutte le tappe in calendario della Coppa del Mondo. Un vero e proprio obiettivo puntato sui campioni e il mondo in verticale.
Dal 15 al 24 luglio, infatti, Arco (Tn) ospiterà l’IFSC Climbing World Championship.
Per l’edizione 2011 il Rock Master varrà quindi come campionato del mondo.
Vedremo il primo fine settimana dedicato al boulder, mentre le fasi finali di speed e lead si svolgeranno il fine settimana succcessivo, a conclusione dell’intero evento.
Interessante anche la prima edizione dei Campionati Paraclimbing, dedicati agli atleti disabili che si svolgerà lunedì e martedì.

Arco 2011: IFSC Climbing World Championship

😎

IL MONTE NOUS

… di Emanuele Franz

L’anno scorso, edito da Audax editrice, è uscito il libro “Il Monte Nous” di Emanuele Franz, dedicato all’amico Michele, alla montagna e alla ricerca della Verità. Il libro si svolge in forma di dialogo tra due amici che salgono una montagna e riflettono su come la loro ascesa sia una metafora di una vita dove il rispetto e il sacrificio vengono al primo posto.
Mercoledì 13 Aprile alle ore 18.00, presso la sala Ajace di Loggia del Lionello in Piazza Libertà a Udine, Paolo Maurensig presenterà il libro e nel corso della serata ne verranno interpretati dei passi da Paola Aiello ( attrice diplomata presso l’Accademia Teatrale Nico Pepe di Udine ).
Nella lettera che Walter Bonatti ha scritto all’autore, x complimentarsi dell’opera, si legge:
“E’ un affascinante viaggio allegorico, non intorno ma dentro il pensiero di chi si ricerca nel profondo del proprio Io che ahimè rimarrà tuttavia imperscrutabile. ”

A Michele, nostro compagno di viaggi, un grande mandi di cûr !

Leggi la recensione

😎

Climbing comix

RIDETE E STARETE SANI

Cosa c’è di meglio che andare in spiaggia e portare con sè un po’ di umorismo. Allora ecco che vi ripropongo il libro di di Caio, un climber con la passione della grafica, “Siamo mica qui per divertirci” dove attraverso delle vignette molto simpatiche ci racconta con un po’ d’ironia alcune delle situazioni e delle gag + comuni di cui tutti noi siamo stati prima o poi testimoni in falesia.
Adesso però aspettiamo l’uscita del primo fumetto che ha come protagonista un climber 😉
Cliccando sull’immagine sottostante potete accedere al sito dove si può vedere una piccola carrellata di alcuni comix presenti nel libro, in vendita online ( al prezzo di 16 euro ) e in alcune librerie.

😎

Vai al sito di caioComix

IL MONTE NOUS

… di Emanuele Franz

E’ appena stato pubblicato il libro “Il Monte Nous” di Emanuele Franz, dedicato all’amico Michele, alla montagna, alla ricerca della Verità. Il libro si svolge in forma di dialogo tra due amici che salgono una montagna.
Una visione della montagna ma anche della vita dove il rispetto e il sacrificio vengono al primo posto.

A Michele un grande mandi di cûr !

Leggi la recensione

IL MAESTRO DI ARRAMPICATA

una proposta

Il Consiglio dei ministri del 10 febbraio scorso, su proposta del ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, ha approvato il disegno di legge per l’ordinamento delle professioni del turismo montano.

Il disegno di legge interviene in una materia oggetto di competenza concorrente Stato-Regioni e ribadisce il principio che spetta allo Stato individuare le nuove figure professionali e i requisiti o i titoli necessari per l’esercizio di professioni che necessitano comunque di una specifica preparazione a tutela di interessi pubblici generali, come la salute e la sicurezza delle persone, mentre è rimessa alla competenza regionale la formazione delle figure professionali definite con legge dello Stato.

Con il provvedimento si fissano dunque i principi fondamentali che le Regioni dovranno seguire per disciplinare l’abilitazione all’insegnamento delle tecniche alpinistiche, all’accompagnamento alle ascensioni in roccia, neve e ghiaccio, all’accompagnamento in escursioni in ambiente montano o sotterraneo o in escursioni a cavallo.

In particolare, il disegno di legge individua una figura del tutto nuova: il maestro di arrampicata, che possiede solo competenze specifiche sui terreni rocciosi e quindi non esercita in aree alpine. Inoltre, introduce a livello nazionale alcune figure già previste da leggi regionali (la guida speleologica, la guida equestre), disegna meglio il profilo di altre professioni già individuate per legge, come l’accompagnatore di media montagna, la guida vulcanologica, la guida alpina, specifica la natura della scuola di alpinismo, dà una precisa definizione di tecniche e materiali alpinistici il cui utilizzo sarà riservato a figure professionali adeguatamente preparate.

Il testo, che sarà sottoposto alla conferenza Stato-Regioni, contiene una nuova disciplina delle professioni del turismo montano, in attuazione della legge 2 gennaio 1989 n.6.

La creazione della figura del maestro di arrampicata è molto importante perchè finora solo le guide alpine potevano fare corsi d’arrampicata in falesia con l’eccezione dei corsi del CAI a cui però non era riconosciuto un valore professionale.
In questo modo gli istruttori societari ( 6b a vista ) e federali (7b a vista ) della FASI non potevano organizzare corsi in falesia. In pratica i climbers, che hanno attrezzato la maggior parte delle falesie, non possono esercitare la professione.
Adesso sembra si voglia porre rimedio a questa situazione con la creazione di istruttori ad hoc. Si tratta di vedere come verranno organizzati i corsi per istruire i maestri d’arrampicata e chi vi potrà partecipare. Proprio per questo è importante che noi climbers ci organizziamo in un coordinamento per poter avanzare le nostre richieste o proposte.

UNO SGUARDO VERSO

IL CIELO

Look at... Pantanella movie Siamo alla fine d’anno ed è tempo di bilanci anche per webandana; iniziamo con i numeri che le statistiche di Google ci forniscono:
le visite sono state 20.617
i visitatori unici 15.044
le pagine visualizzate 141.459 con punte di circa 850 pagine viste in un giorno;
coloro che utilizzano il browser IE si attestano al 52%, mentre Firefox è al 33%;
oltre un migliaio sono stati i climbers che hanno provato a fare il Test nella sezione training del sito.
Ma volgendo lo sguardo oltre i numeri, possiamo ricordare che questo è stato l’anno in cui ci hanno lasciato grandi alpinisti e climbers come John Bachar, Riccardo Cassin, e Tomaž Humar. A tutti un affettuoso “Mandi !”. E’ stato l’anno in cui a Cervignano hanno organizzato delle iniziative per ricordare il fortissimo alpinista friulano Giusto Gervasutti. E’ stato l’anno che ha visto Jenny Lavarda portare a termine sulla Cima Senza Nome delle Vette feltrine la via Solo per vecchi guerrieri ( 8c+ / 9a ). Luca Zardini aka Canon ha liberato nei sassi di Campo in quel di Cortina d’Ampezzo Welcome to the club ( 9a ). E l’inoxidabile Manolo ha liberato Eternit ( 9a ), una placca nella falesia del Baule nelle Dolomiti Feltrine. La giovane climber austriaca Johanna Ernst ha realizzato In Memo Reini ( 8c ) a Niedenthal in Austria.
Per quanto riguarda il sito sono stati realizzati due video di arrampicata: lo scudo e climbing @Duino crag.
Nella sezione climbing news all’interno di webandana è possibile essere aggiornati sulle nuove realizzazioni dei top climbers intorno al mondo. E’ stata aggiunta la pagina Libri, un bookstore dove sono elencate non solo le guide per l’arrampicata e a cui tutti posssono contribuire inviando le proprie segnalazioni.
Adesso la mailing-list climbingFriuli ha raggiunto quasi i 150 iscritti, ormai siamo veramente in tanti e possiamo cominciare a pensare di organizzarci per qualche uscita insieme.
Nella nuova pagina climbers on twitter , invece, è possibile restare in contatto con i climbers di tutto il mondo.
Nel blog abbiamo iniziato a pubblicare le vignette di Mìrok, lo spaventapasseri, e Gina, l’allodola.
Con il proposito di essere sempre di + a praticare questo sport bellisssimo vorrei fare di cuore un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno dato consigli per migliorare il sito, hanno commentato le vie, o lo hanno visitato!

MANDI A DUCJ !
Sempre per nuove emozioni !

😎

IN ONÔR

IN FAVÔR

Look at... Pantanella movieSiamo alla fine d’anno ed è tempo di bilanci anche per webandana;
iniziamo con i numeri che le statistiche di Google ci forniscono:
le visite sono state 16.667
i visitatori unici 12.392
le pagine visualizzate 117.947 con punte di circa 800 pagine viste in un giorno;
coloro che utilizzano il browser IE si attestano al 63%, mentre Firefox è al 32%.
Mentre circa un migliaio sono stati i climbers che hanno provato a fare il Test nella sezione training del sito.
Ma volgendo lo sguardo oltre i numeri, possiamo ricordare che questo è stato l’anno in cui è arrivata la risposta americana alla free solo di Hansjörg Auer, Alex Honnold ha infatti salito slegato “Moonlight Buttress” nel Zion National Park ( Utah ) una via con difficoltà fino al 7c+;
è stato l’anno del boom delle sale per l’arrampicata, ormai se ne trovano in ogni dove e quest’anno il CAI di Codroipo ha presentato il progetto per una nuova palestra che sarà pronta nel 2010;
è stato anche l’anno del concatenamento di 82×4000 delle Alpi cioè sono state scalate 82 cime oltre i 4000m in 60gg da Franco Nicolini insieme a Diego Giovannini e Mirko Mezzanotte con i traferimenti fatti a piedi o in bici; un’impresa che ha un sapore particolare perchè è stata dedicata a Patrick Berhault che nel 2004 morì sulla cresta del Tasch impegnato nello stesso progetto;
è stato l’anno in cui alcuni studiosi hanno scoperto che l’arrampicata può essere anche terapeutica, infatti, le persone con disturbi nella percezione del pericolo sembra traggano notevoli vantaggi se praticano questo sport;
per quanto riguarda l’attività di skating, quest’anno abbiamo fatto parecchie uscite con il PPUG tutte documentate con foto; un saluto a tutti gli skaters che abbiamo incontrato.
Ricordo che entrando nella pagina che descrive la falesia è possibile commentare sia i settori che le vie, mentre nella mailing-list è possibile lasciare messaggi per trovarci e arrampicare insieme.
Con il proposito di essere sempre di + a praticare questo sport bellisssimo vorrei fare di cuore un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno dato consigli per migliorare il sito e a coloro che lo hanno visitato!

MANDI A DUCJ !
Sempre per nuove emozioni !