Fieste di S. Lurinç

a Reant – 2014

Passant Torean e lant viers Masarolis si rive ad une crosere indulà si svolte a cjampe par cjoli la strade che mene al biel paîs di Reant. Daspò cualchi kilometro di salide biele dure, che o ai fate dute in biciclete, si rive in paîs. A Reant lis cjasis metudis a puest a son anciemò pocjis, ma cui che al è tornât a vivi chenti al è tant vivarôs, rivant a sistemâ la glesie di S.Lurinç e fasint ogni an un biel licôf intal mês di Avost (chest an il 09/10 di Avost ) par onorâlu. Intai dîs de fieste dilunc li viis a son cetancj artiscj che sot dai gazebo e pandin lis lôr oparis, mostrant cetante biele robe lavorade a man e fate cun tante grazie. Naturalmentri come in dutis lis sagris no mancje la musiche, la tarombule, il bon gustâ e tante biele int che si riviôt culì an par an. Un graciis di cûr a Leo che nus da simpri bon acet inte sô biele cjase.
Un mandi a ducj !

Look at… the foto gallery: Reant 2014

( inte pagjine des fotos scliçant il boton ros a forme di television che si cjate parsore de scrite “scarica immagini” si pues viodi la presentazion ancje a dut schermi )

Look at... the photos: Reant 2014

😎

Zîr d’Italie 2014

in Friûl

Gran finâl dal zîr d’Italie in Friûl… sabide, 31.05.2014, il zîr e rive chenti cuntune biele tape da Manià a la mont dal Zoncolan… cumò sul Zoncolan al è mieç metri di nêf ma par sabide al somee che il timp al larà in miôr… domenie, 01.06.2014, pe ultime tape il zîr al partîs da Glemone, tor lis 12H35, par rivâ intal cjâf lûc cjarsolin e al passarà ancje par Atimis, Faedis e Cividât… i coridôrs a saran a Cividât tor lis 13H30…
Mandi a ducj !

Look at… the photos: Cividale del Friuli (UD)

Look at the photos: Cividale del Friuli

😎

Une vedude di Cividât a svol di uciel

an overview of Cividale del Friuli (UD)

Cjalant Cividât da la mont dai Bûs si reste cjapâts da sô bielece ma ancje e salte subite al voli chel condomini che si cjate propit intal mieç des altris cjasis… e ven di domandâsi cemût che ur à saltât intal cjâf ai nestris sorestants di lassâ costruî un robe dal gjenâr in plen centri storic… eh za e jerin i timps in cui e veve il cjaçut in man la DC e cumò nô o vin di patî lis consecuencis… mai che un Diu un folc i trai…

Look at… the photos: Cividale del Friuli (UD)

Look at the photos: Cividale del Friuli

:mrgreen:

La viele stazion dai trens di Cividât

progjets di ristruturazion

Li dal munistîr di S.Marie in Val si puedin viodi, dal 6 di Avrîl fin ai 18 di Mai 2014, i progjets par meti a gnûf la stazion viele dai trens di Cividât. Di fat il Comun al à pensât ben di mostrânus cemût che a vignarà il gnûf museu de Prime Vuere Mondiâl. E za la stazion e deventarà un museu, ma ce che nus covente un museu de vuere mondiâl a Cividât ❓
No son za cetancj ator? E la int no varès miôr lâ a viodi i puescj indulà che si à combatût fasintsi une biele cjaminade pluitost che sta sierade intun museu?
Pussibil che dinissun e vedi vude une idee un pôc plui origjinâl e pratiche?
La mê idee e sarès chê di ristruturâ la viele stazion dai trens fasint une palestre par rimpinâsi che e podarès restâ vierte ducj i dîs de setemane e puartâ chenti cetante int stant che culì dongje no a’nd è. Ce pensaiso di cheste idee? O pûr volêso proponi voaltris alc di diviers ?

la viele stazion dai trens di Cividât

😎

Fieste de Patrie dal Friûl

il leam cun lis nestris lidrîs

Il 3 di Avrîl dal 1077, co il patriarcje di Aquilee Sigjeart di Tengling al ricêf a Pavie la investidure feudâl bande di Indrì IV, al nas il Stât Patriarcjâl furlan, ven a stai la Patrie dal Friûl, une istituzion che e larà indenant fintremai il XVIII secul. Il stât feudâl, une vore plui grant dal Friûl di vuê, tal imprin al jere vuidât dai patriarcjis di divignince todescje e a darà cetant lustri ae nestre tiere tant di fâle deventâ un pont di riferiment economic, politic e culturâl a nivel european. Il pês che e veve la Patrie i à permetût ai patriarcjis di no interessâsi di papis e rês. Di fat Ricart Cûr di Leon chenti al è stât fat presonîr di Gofrêt, tant che al cirive di tornâ viers cjase, di li si dîs che e sedi nassude le conte di Robin Hood.
Si che duncje, cul fat che il patriarcje Sigjeart tal 1077 nol jere plui dome vescul ma ancje cont, e scomence la storie dal Stât indipendent furlan de Ete di Mieç.
Dal 1077 indenant, il Friûl al è un Stât tant indipendent che al à parfin un parlament. Nô o vin i documents di une riunion dal parlament furlan vincj agns prin di chel che i storics talians e inglês a disin che al è il parlament inglês. Dal 1200 nô o vevin za il parlament, ma il nestri nol jere come chel inglês. Chel al veve une sole funzion: che il re nol podeve imponi une tasse e tirâle, cence che i siôrs si metessin dacuardi su cui che al veve di paiale. Nuie altri!
Culì no; culì, intant, il patriarcje al è dome il president e al è obleât a ubidî a ce che il parlament al decît. Seconde robe: tal nestri parlament no son dentri dome siôrs, ma a son ancje lis libaris comunitâts, i comuns, come Udin, Glemone e Cividât. Tierce robe: nissun al po tignî un esercit cence il permès dal parlament.
Il parlament furlan tacât in che epoche li e larâ indenant fintremai tal 1420.
Cumò, daspò 937 agns, in Friûl si fâs fieste par ricuardâ lis nestris lidris…

Fuarce Friûl, simpri !

Fieste de Patrie dal Friûl

😎

Fuarce Friûl

sul puint e svintule bandiere zale/blu !

la patrie dal friul

Un bon proponiment par l’an che e ven al è chel di pandi la nestre identitât furlane, rivant ad ore a vinci la antighe vergogne di fevelâ la mari lenghe in public. Mi auguri che la int cuant che si cjate a scuele, par strade, intai lûcs publics e fasedi un piçul sfuarç e, cjapantle a pet, e feveli par furlan. Ma ancje che o tachin a lei e a scrivi par furlan. Si viodin ator dai libris di storie furlane indulà e je dome la jentrade par furlan, masse pôc par mantignî vive une lenghe, cuant e coventarès sedi scrivile sedi leile in plui di fevelale.
Nus fasarès ancje plasê che intai mass medie, come previodût de leç, a fossin plui spazis par il furlan. Cumò lu si scolte dome par Radio Onde Furlane e 10 minûts par la Rai regjonâl cuant che par altris lenghis minorizzadis i spazis a disposizion a son une vore di plui. Ma par meti in vore chest proponiment e bisugnarès puartâ la sede regjonâl de RAI a Udin e fâ in mût che i gjornaliscj a fossin di marilenghe furlane. Salacor no spindint cetancj bêçs par il teatri Verdi dal cjâf lûc cjarsulin, 14MLN di euros intal 2014 cuant che ae Radio Onde Furlane a vegnin gjavâts 40.000 euros, e invistint in culture furlane fuarte.
Une altre robe cetant triste a je stade la leç finanziarie de gnove zonte regjonâl che e gjave, magari cussì no, i finanziaments par l’insegnament dal furlan intes scuelis, lant cuintri dutis lis leçs di tutele dal furlan ma soredut pandint la politiche de çampe viers de lenghe e de identitât furlane. Par il 2014 il nestri proponiment e sarà inalore chel di domandà che il furlan e vegni doprât cetant che lenghe veicolâr intes scuelis dant la pussibiltàt a ducj di imparâ doprant la lenghe mari.
Ancjemò o vin di bataiâ par il non de nestre regjon. O vin voie che sedi dome Friûl. Parcè che un non al è cetant che cjalâsi intal spieli e viodi ce che o sin. E co o cjalìn intal spieli o viodin il Friûl nuie di plui e nuie di mancul. Par la cuâl lis peraulis Vignesie Julie no o rivìn ad ore a capì ce che e stan a fâ. Il podê di Vignesie al è finît da un toc, e ce che nus reste aromai a son dome i palaçs e par chel che al inten la peraule Julie, no si rive a cjatâ un segn intes cjartis gjeografichis. Par la cuâl o domandìn che la nestre regjon e sedi clamade Friûl e vonde.
Une altre riflession nus imponi chel che al è capitât in Friûl ad un lavoradôr dal Consorzi des Latariis Furlanis, Giuseppe Bassi di Godie, cuant si è gjavât la vite, che altre dî, par vie di un futûr nereôs denant di lui, stant che il Consorzi al è daur a traviersâ une crisi e si previôt che a laràn a cjase un centenâr di lavoradôrs. In Friûl a son aromai cetantis lis fabrichis che a sierin o a riduzin il numar dai dipendents tant che la situazion e devente simpri plui grivie par vie che cetancj lavoradôrs a àn un contrat a scjadince cun paiis une vore bassis. Si che duncje e sarès ore che la cuistion dal lavôr e vignedi cjapade sul seri mudant lis regulis dal zûc e dant la pussibilitât al sisteme di lâ indenant tignint front ae concorence e permitint a cui che al lavore di puartâ a cjase une paie buine par vivi. Ma par cumò, dulà o vin di lâ par cjatâ lavôr ?
E voaltris cuâi proponiments vêso fat pal 2014 ?

Fuarce Friûl !

BON FINIMENT E BON PRINCIPI A DUCJ !
e un an plen di fortune cun buine lune !

«O ai cirût di volêi ben ae mê tiere furlane, part dal mont, e servintle jê o ai intindût di servî il mont intîr»
Pre Antoni Beline (1941-2007), testament spirituâl, 1992

😎

Fai marathon

… @ Cividât dal Friûl (UD)

Dal bielvedê sul Nadison la viste e je cetant biele, rivant a viodi il flum Nadison, il Puint dal Diaul e ancje il Borc Brossane, il borc medievâl di Cividât indulà e je logât il Munistîr di S. Marie in Val cun il Tempiut dai Langobarts. Domenie passade, 13 Otubar 2013, la maratone dal FAI e partive propit chenti par un zîr ator de citât a viodi i palaçs cun i lor zardins cetant sflandorôs, lis muris antighis e altris bielecis.
Palaç Paciani al jere la prime tape ( fotos 16 – 39 ). Il palaç non è tant ben mantignût e in plui al è dividût in dôs proprietâts ma il zardin cun il bielvedê sul Nadison e sul centri S. Francesc e merête une visite. Dongje dal palaç a si cjatin lis muris di Cividât indulà al è ancjemò ben visibil il fossâl e indulà a son stadis fatis lis rievocazions storichis ( fotos 40 – 44 ). Daspò caminat dilunc vie S.Lazzaro o sin rivâts ae biele glesiute di S.Giorgio in Vado (fotos 49 – 77 ) che e va indaûr ai prins agns dal XIII secul e che e faseve part di un antîc munistîr di muiniis agostinianis. Intal 1432 la badesse Antonie di Mugle scugnî bandonâ il munistîr. La storie de so partence e je une vore misteriose, cun di fat la badesse e jere restade di bessole cuntune fantate che la judave e cheste robe no plaseve ae glesie di Cividât ancje parcè si contavin des storiis no tant bielis intor di chel che e capitave dentri des muris dal munistîr. Bisugne savê che in che volte il puest al jere un lûc di passaç obleât par chei che a rivavin tart la gnot e no podevin jentrâ in citât, stant che lis puartis a vignivin sieradis aes dîs, o a rivavin cun i cjars e no podint passâ dilunc il puint dal Diaul, che e jere un piçul passaç di len, a scugnivin passâ par il vât, par la cuâl tante int si fermave al munistîr e la gnot e jere lungje… e cuissà ce che e capitave e soredut cuissà cetantis peteçs che si contavin. Come se nol fos avonde il munistîr e veve il pro dai cavalîrs teutonics che a passavin simpri a cjatale e la badesse ur dave la… benedizion. Alore il Cjapitul di Cividât al ordene ae badesse di bandonâ il munistîr ma je no ur scoltave, alore e ven clamât in cause il Patriarçât di Acuilee che i ordene di lâ vie ma ancje cheste volte je e fâs il cuc, alore e ven clamât in cause il pape che dome cun la seconde bole papâl e rive a parale vie ma la munie e rive ad otignî di lâ intal munistîr di Cividât. Un finâl che no crôt e vedi fat tant plasê a chei di Cividât che se la cjatarin in cjase tant che volevin parale vie. In ogni câs daspò des muiniis, intal 1451, a rivarin i fraris e cun di fat si cjate piturât inte glesie un biel S.Francesc. Intai fresc de glesie, une vore ruvinâts, si cjatin ancje cetancj cavalîrs che apartignivin al ordin dai teutonics. Ma… al è ancje piturât un cavalîr, Thomas Becket, inglês, e no si capîs cemût al jere adun cun chei de Gjermanie. Dongje de glesie a si cjate ancje un zardin une vore curât e un ort coltivât in mût naturâl adun cuntun osservatori astronomic (foto 60 ). La cjaminade e va indenat dilunc il puint gnûf, e passe dacìs des muris rivant al mulin a aghe, cumò mudât in cjase dai alpins ( fotos 78 – 88), e passe pe place S.Francesc e rive al palaç Bonessa cuntun splendit bielvedê sul Nadison e sul puint dal Diaul (fotos 91 – 101) par finî in plaçute S. Biagio indulà e jere la fieste des cocis.
Mandi a ducj !

Look at… the photos: FAI Marathon 2013

FAI Marathon 2013 a Cividale del Friuli

😎

Natibongo 2013

Parco della Lesa in Località Carraria
a Cividale del Friuli (UD)

Al tache vuê, 29 di Avost 2013, al Parc de Lese a Cividât il festival de musiche popolâr Natibongo. Il festival e larà indenant par tre dîs, tant che usgnot a sunaran dôs bandis furlanis, ven a stai i Naçao Nordeste di Gurize che a fasin musiche brasiliane e i Playa Desnuda cuntune musiche dai ritmis de Jamaiche. Cuant che doman si jentrarà tal vîf cun dai grups che a sunin il didgeridoo. Vinârs e tocjarà ai Yin2Yang di Bologne e ai RhythMen de Austrie. Grant finâl sabide, 31 di Avost, cun i Acoustic Voyagers di Vicenze, i Adele & Zalem de France e il tornâ dai IPERcusSONICI di Catanie.
Tante biele musiche dilunc dal Nadison… par vivi une gnot magiche… rivant al cricâ dal dî…

Natibongo, festival di musica etnica, a Cividale del Friuli

😎

La falesia di Stupizza

… @ Valli del Natisone

Da Cividale del Friuli proseguendo verso la Slovenia si arriva, dopo 14km, a Stupizza. Da qui dopo aver parcheggiato a fianco del Natisone si prende il sentiero che porta sul M. Mia. Camminando sul sentiero si svolta a sinistra sul primo sentiero che sale e si arriva alla falesia. Le vie sono state rispittate di recente e il grado varia dal 4 al 7b. L’arrampicata è tecnica e alla base della roccia c’è un ampio spazio riparato dagli alberi.

look at the pictures

Look at... the photos: Stupizza crag @ Natison Valley - Cividale del Friuli (UD)

😎

Arte a KM zero

1^ expo d’arte sostenibile

Dal 31.05.2013 al 29.06.2013 presso il Teatro Palamostre di Udine c’è la mostra “ARTE KM ZERO” ovvero la 1^ Expo d’Arte sostenibile. 80 le opere esposte da artisti di Udine e dintorni con materiali di riciclo e recupero. Oltre alla mostra ci sono laboratori x bambini, incontri con gli artisti e gite a km variabile.
Domenica, 23.06.2013, c’è stata la gita a Cividale del Friuli con la visita all’atelier dell’artista Giorgio Benedetti, che realizza molte delle sue sculture ispirandosi alla natura e utilizzando materiali presi in loco. Un artista molto apprezzato in Germania e in Austria ma forse ancora poco conosciuto in Friuli, tanto x non smentire il detto nemo profeta in patria. Il suo attuale laboratorio si trova all’interno di una corte a Cividale e il fabbricato, ora ristrutturato, era un ex fienile. Una bella coincidenza xk anche quando era a stare sul Matajur lavorava in un ex fienile. Questo testimonia il suo forte legame con l’ambiente rurale, la natura ma anche la sua volontà e capacità di recuperare dei manufatti locali di notevole valore. Giorgio ci ha raccontato di come il Matajur, che ora appare brullo, non lo fosse sempre stato. Infatti, forse pochi lo sanno, era ricoperto da castagni e faggi fino a quando la Repubblica di Venezia non ha deciso di utilizzarli x le costruzioni e x le carbonaie. Per cui i friulani non solo hanno dovuto subire il dominio politico dei veneti e la loro colonizzazione linguistica ma anche la distruzione dell’ambiente.
Nel pomeriggio il giro è continuato con la visita all’azienda agricola “Ronco Albina” di Spessa dove Marco ci ha parlato della sua attività di giovane coltivatore e dell’attività svolta con la fattoria didattica e il B&B.
Una giornata molto interessante passata tra arte e natura e dove non sono mancate le emozioni.

Look at… the photos: Arte KM zero a Cividale del Friuli (UD)

Look at... the photos: Arte a KM zero @ Cividale del Friuli (UD)

😎

Vierte 2013

dut al passe

La Vierte e je a pene rivade… la nêf e cuvierç ancjemò lis pichis des monts… a saltin fûr i botui dai rams des plantis… ogni robe e si met di gnûf in moviment cun grant energjie… un altri zîr, une altre corse nus spiete ancje chest an… lis ploiis a incressin lis aghis intai flums, metint a dure prove i puints… il timp al è cetant balarin, soreli e nûl a scomabatin intal cîl…vuê nereôs doman biel

Look at… the movie: Vierte 2013

Vierte 2013 in Friûl - tutto scorre

😎

Jaya

concerto di antica musica indiana

Ieri sera, 04 Gennaio 2013, sul palco del Teatro Ristori di Cividale si sono esibisti 6 artisti amanti e studiosi della cultura musicale indiana. Nella prima parte del concerto sono stati eseguiti alcuni brani di musica tradizionale indiana e persiana, mentre nella seconda parte delle danze Kathak dell’India . Il primo brano nel video è una parte del “Raag Asavari Raag”, un raga dove il bansuri ( il flauto di bambù ), suonato da Daniele Dubbiani, ci fa ascoltare il respiro dell’India. Le danze Kathak invece sono interpretate da Lisa Pellegrini, le voci sono di Silvia Mischiari e Barbara Zoletto, e Stefano Grazia ha accompagnato i brani con il ritmo delle tabla. Il concerto è iniziato e finito con le campane tibetane di Diego Beretta.
Il cncerto era gratuito e i fondi raccolti verranno destinati alle famiglie colpite dal terremoto in Emilia-Romagna.
Om mani padme hum… om… om… om…

Look at… the movie: Jaya

Jaya - Teatro Ristori a Cividale del Friuli

😎

MAN-Giornate europee del Patrimonio

necropoli, scavi e colori della Cividale Longobarda – Patrimonio Unesco

Questa mattina, 29.09.2012, in occasione delle Giornate europpee del Patrimonio è stata organizzata al MAN di Cividale del Friuli una visita guidata al nuovo allestimento museale dedicato alla “Necropoli di San Mauro” e la presentazione del libro “Cividale Longobarda ed il suo Ducato. Ricerche in corso“.

Look at… the movie: NECROPOLI LONGOBARDA

Look at… all the pictures: Le necropoli longobarde @ MAN – Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli

I Longobardi a Cividale del Friuli

😎