Falesia di Avostanis

Falesia di Avostanis

una delle più belle in Europa

Oggi verso le 11H15 quando sono arrivato a malga Pramosio Bassa il sole era alto nel cielo e scaldava bene ma c’era un’aria fredda e fastidiosa… verso le 11H30 mi sono incamminato lungo il sentiero CAI 402, pronto per un’avventura nella magnifica cornice delle Alpi Carniche per arrivare fino al suggestivo Lago di Avostanis, un piccolo tesoro alpino situato a 1936 m sul livello del mare…

il sentiero sale ripido e attraversa diverse lingue di neve che ancora lo ricoprono… il vento soffiava bene specialmente nei tratti più esposti ma il calore del sole rendeva la camminata piacevole…

salendo, si passa vicino alla targa commemorativa che rende omaggio a una portatrice carnica… Maria Plozner Mentil… per ricordarci la storia di questa donna coraggiosa che, come molte altre donne durante la Prima Guerra Mondiale, aveva svolto un ruolo fondamentale nel supporto delle truppe e nella logistica di montagna… questo mi ha fatto riflettere a quanto siano state importanti le donne durante la Grande Guerra non solo in montagna ma anche nelle fabbriche… eh già , perché l’occupazione femminile nelle fabbriche in quegli anni è passata dal 2% a più del 20%… e ricordo che le donne non solo erano emarginate dalla vita lavorativa ma anche da quella civile non avendo il diritto di voto . . .

continuando a salire lungo il sentiero, osservavo la Creta di Timau e la bella cima Avostanis ancora tutta innevata… e il torrente Scuro che scendendo e attraversando il sentiero faceva un bel salto a valle…
finalmente, dopo un po’ di fatica, ho raggiunto il Lago Avostanis… e mi sono potuto immergere nel silenzioso bianco abbagliante del lago quasi tutto ricoperto dalla neve… il silenzio era rotto solo dal verso stridulo di una poiana, dal mormorio dell’acqua del torrente Scuro… e da un wild cat che si aggirava tra le rocce… un incontro fugace con la selvaggia bellezza della fauna alpina…
a proposito ricordatevi di usare degli occhiali da sole cat. 3, io ce li avevo per fortuna, perché la luce riflessa dalla neve specialmente nella conca del lago è veramente abbacinante . . .

erano le 13:15 quando sono rientrato alla malga Pramosio Bassa… dove ho incontrato due climber che si accingevano a salire al lago con tutta l’attrezzatura per arrampicare . . . forse si stanno allenando per partecipare alla manifestazione di giugno Arrampicarnia 2023 … abbiamo scambiato qualche parola in inglese e gli ho detto che lassù c’era ancora molta neve e loro mi hanno chiesto se la parete era asciutta . . . gli ho detto di sì . . .
il sole ormai era coperto dalle nuvole, e l’aria fredda si faceva sentire ma il mio cuore era soddisfatto per questa bella camminata in un posto conosciuto ma sempre così magico . . .

Buinis cjaminadis a ducj !!!

Lago Avostanis
Il lago Avostanis, di origine glaciale, posto a 1936 m nelle Alpi Carniche
Climbers a Malga Pramosio bassa
Sono le 13H55 e c’è chi va sù ad arrampicare . . .
A tutte le portatrici carniche che,come molte donne, hanno dato un contributo fondamentale durante la Grande Guerra . . .

#peaceandlove


☮ − ☯ − ☵ − ☸ − 🌍



Questo sito gestisce tutti i dati trattati nel rispetto del Regolamento europeo noto come GDPR che riguarda il trattamento e la libera circolazione dei dati personali, inoltre utilizza i dati al solo fine di fornire i servizi richiesti. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Nessun dato trattato è fornito a terze parti.
Privacy Policy OK !